La replica della presidente Sabrina Busato alle polemiche sulla festa del 1 maggio a Marina di Pisa

In relazione a quanto pubblicato di recente dagli organi di stampa in merito all’iniziativa da noi organizzata a Marina di Pisa, in occasione dell’anniversario del litorale, Feisct precisa quanto segue:

Feisct, nell’ambito delle iniziative sostenute dalla Provincia di Pisa, ha proposto il conio di una moneta commemorativa per celebrare l’anniversario della nascita del litorale pisano, attraverso la Rete delle Antiche Zecche d’Italia, una rete che conta ad oggi circa una sessantina di aderenti: Comuni, Musei e Fondazioni di tutta Italia, unite nella volontà di promuovere il patrimonio numismatico come valore culturale.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di porre l’attenzione sul conio della moneta, e di farne un’occasione di festa e di intrattenimento per le famiglie ed i bambini.

Non c’era pretesa di farne un evento di rievocazione storica, l’iniziativa è cresciuta spontaneamente grazie alle adesioni arrivate da rappresentanti istituzionali anche da fuori regione, la disponibilità di portare per la prima volta in assoluto la ricostruzione di una nave medievale pisana, la presenza di falconieri e giocolieri, e non ultimo sottolineando che gran parte delle attività di animazione sono realizzate da Ars Laminae, che svolge da anni attività di scherma medievale e di laboratori ludici con sede a Pisa. Di fondamentale supporto il coinvolgimento dell’ITIS di Pisa, che ha contribuito in modo sostanziale alla ideazione e realizzazione del bozzetto della moneta e sarà presente anche con il torchio a bilancere che verrà utilizzato per scopi didattici.

Ci viene naturale chiederci come mai solo adesso vengono imputati anche mancati coinvolgimenti, quando sin dall’ideazione dell’evento, l’invito alla partecipazione è stato esteso a tutti gli organismi di rilevanza sociale, attraverso un incontro pubblico convocato dallo stesso CTP territoriale, alla presenza dei referenti locali e istituzionali.

Se il problema deve essere la presenza di una delegazione di sbandieratori fiorentini, è chiaro che debba prevalere la serenità di un momento di festa e di folklore dedicato alle famiglie, quindi in considerazione di questo, ci vediamo costretti con rammarico ad escludere la loro presenza.

Vogliamo ribadire con forza e positività l’invito ad essere presenti ed a partecipare a tutti i soggetti interessati, per contribuire a creare un’occasione di festa e di convivialità e di promozione del litorale.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Convegno sul turismo emozionale all’Agrifiera 2012: un’occasione per fare il punto della situazione in Provincia di Pisa

ImageSi è svolto martedì 24 aprile all’Agrifiera 2012 il convegno su “Turismo emozionale: storia e cultura per un’economia sostenibile” organizzato da Feisct.

Paolo Tognocchi, Delegato Regione Toscana U. P. AEVF, ha parlato del turismo culturale, soprattutto riguardante la Via Francigena vista come un’opportunità per i territori, partendo  dal tracciato ufficiale per arrivare alla valorizzazione di un sistema di percorsi storici.
Salvatore Sanzo, Assessore al Turismo Provincia di Pisa, ha approfondito il tema dell’offerta turistica della Provincia di Pisa.
Sabrina Busato, Presidente Feisct ha parlato dell’esperienza della Federazione nel valorizzare gli itinerari culturali come sistemi di turismo integrato.
Gabriele Toti, Vicesindaco Comune di Castelfranco di Sotto ha parlato di quanto è stato fatto dal proprio comune sul tratto francigeno, in particolare descrivendo l’ppovia delle Cerbaie volano per la valorizzazione del territorio.
Claudio Barsuglia, Istruttore Fise Toscana, ha parlato di che cosa significa viaggiare a cavallo in Toscana, mettendo in evidenza i pro e i contro e suggerendo ai rappresentanti delle amministrazioni nuove soluzioni.
Aron Chiti, Presidente Ars Laminae ha apprfondito il tema della nuova frontiera delle rievocazioni storiche: living history e turismo della memoria, come vera e propria icona del turismo emozionale.
Maria Pia Bertolucci, Vice Presidente Centro Nazionale per il Volontariato ha parlato dell’importantissimo tema del turismo sociale, una risorsa economica e valoriale.

Alla fine degli interventi si è aperto il dibattito con operatori turistici, associazioni ed enti operanti nel settore turistico e culturale, presenti all’iniziativa.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Click day sulla Francigena: Capodanno da fotografi a San Miniato il 25 marzo

Programma della Giornata:
Ore 10.00 ritrovo presso la Piazza Centrale di San Miniato.
Partenza per visitare i luoghi più suggestivi del borgo e, accompagnati dal docente – fotografo, scattare le immagini dei luoghi ritenuti più suggestivi e significativi.
Ore 13.00 Pausa Pranzo
Ore 14.00 Ripresa della passeggiata con particolare attenzione alle tracce storiche della Via
Francigena e delle emergenze storiche ed architettoniche di San Miniato.
Ore 16.30 – a Chiusura della Giornata: Visita a “Pinocchio Chocolate” con assaggi gratuiti di
cioccolato.

Costo: Euro 30,00 prezzo intero
Sconti e agevolazioni: prezzo per due persone Euro 50,00 – sconto famiglia: i ragazzi fino ai 14 anni non pagano.
Il prezzo comprende: La visita del borgo di San Miniato, accompagnati da Fotografo
professionista e pranzo (piatto unico + bevande e caffè).
I partecipanti che vorranno mettere a disposizione le proprie immagini, potranno vedere le
proprie foto pubblicate sul sito della Federazione, oppure gli scatti potranno essere messi a
disposizione dell’amministrazione comunale per la promozione del proprio territorio, dietro autorizzazione specifica.

CAPODANNO PISANO CON PERNOTTAMENTO A S.MINIATO: SABATO 24 E DOMENICA 25 MARZO

24 Marzo : Soggiorno di una notte un agriturismo a San Miniato con prima colazione e possibilità di cena

25 Marzo : Programma Click day – trekking fotografico

Costo 85€  prezzo intero a persona  trekking fotografico + pernottamento in agriturismo con prima colazione + possibilità di cena a 28 €

Per ulteriori informazioni vedere allegato

Capodanno Pisano sulla Francigena San Miniato con pernottamento a San Miniato

CAPODANNO PISANO CON PERNOTTAMENTO A FUCECCHIO: SABATO 24 E DOMENICA 25 MARZO

24 Marzo : Soggiorno di una notte con prima colazione e cena o pernottamento e prima colazione presso un agriturismo a Fucecchio nell’ area naturalistica delle Cerbaie a soli 15 km da San Miniato

25 Marzo : Programma Click day – trekking fotografico

Costo 90€  prezzo intero a persona trekking fotografico + pernottamento con prima colazione e cena

Costo 75€  prezzo intero con trekking fotografico + pernottamento in agriturismo con prima colazione

Per ulteriori informazioni vedere allegato

Capodanno Pisano sulla Francigena San Miniato con pernottamento a Fucecchio

Pubblicato in Trekking fotografico | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Turismo: Tognocchi, Etruschi motore di attrazione per la Toscana

Adnkronos – In questo senso, le vie Francigene possono e devono interconnettersi con la presenza etrusca sul territorio toscano, cosi’ da proporre ai viaggiatori-turisti un’offerta storica, culturale e paessagistica di assoluto rilievo. L’assessore regionale alla Cultura, Cristina Scaletti, ha illustrato il progetto ”Terre degli etruschi”, che vede coinvolte Toscana, Lazio e Umbria, con la Regione Toscana in veste di capofila, che ha attivato tutta una serie di attivita’ e iniziative promozionali ”con l’intento di aumentare i motivi di attrazione turistica verso la Toscana ma anche di allungare la stagione turistica”. L’assessore Scaletti ha annunciato che e’ adesso in partenza un ulteriore progetto di eccellenza, per gli anni 2012-2014, che permettera’ di affinare meglio i contenuti del percorso appena concluso e di promuovere nuove offerte turistiche. Ambra Giorgi, presidente Amat – Associazione dei Musei Archeologici della Toscana – ha spiegato la nascita, l’empasse e lo sviluppo del turismo archeologico toscano legato agli Etruschi.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Regione Toscana GLI ETRUSCHI VIVONO ANCORA: NEI NOSTRI GENI E NELLA NOSTRA CULTURA

Scaletti illustra il progetto ‘I nostri geni etruschi’ al convegno “Etruschi, una storia, molti territori” organizzato dal Consiglio regionale “La Regione Toscana ha costruito nel tempo sugli Etruschi e le loro terre un progetto complessivo, legato ai territori interessati, capace di legare operativamente tre regioni come il Lazio, la Toscana e l’Umbria, che hanno rappresentato la culla di quella magnifica cultura, e di unire passato e futuro in un unico intreccio di tecnologie avanzate e tradizione identitaria”. Queste le parole pronunciate dall’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti per aprire stamani il suo intervento illustrativo del progetto I nostri geni etruschi al convegno “Etruschi, una storia, molti territori” organizzato dal Consiglio regionale. “E’ stato questo mix affascinante, costruito in particolare grazie al lavoro della Provincia di Grosseto che fa da capofila – ha proseguito l’assessore Scaletti – a rendere possibile la creazione di un linguaggio capace di interessare i più giovani da una parte, grazie all’uso del web e del digitale fino all’uso del 3D per le immagini; e dall’altra esprimere tutto il fascino della cultura complessa e per molto tempo misteriosa di questo popolo, che riesce a coinvolgere anche un fascia di pubblico più matura”. Tutto questo complesso di attività non nasconde anche gli obiettivi di ricaduta sul turismo regionale, ha proseguito l’assessore: “Abbiamo messo in chiaro nei progetti turistici regionali la necessità di espandere la stagione fuori dai canoni tradizionali della primavera-estate; e questo può accadere per molti aspetti solo grazie alla sottolineatura del nostro patrimonio storico-culturale così diffuso sul territorio. Ma – ha concluso Scaletti – questo sarà possibile solo se sapremo rispettare, per essere credibili, le nostre radici e la nostra identità come elemento di richiamo autentico in quanto autentico e vissuto presidio culturale”.

Fonte:http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=108220

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Enti, aziende e storici: tutti uniti per gli Etruschi

Firenze, 20 gennaio – Si è svolto oggi il Convegno “Etruschi una Storia, molti territori. La valorizzazione turistica della cultura Etrusca attraverso la nostra storia e le nostre identità”, organizzato dalla Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (Feisct) nell’ambito della Festa della Toscana 2011, che ha visto una folta partecipazione di pubblico.

Il Convegno ha presentato un quadro riassuntivo di cosa è stato fatto fino ad oggi sulla valorizzazione della cultura etrusca e la nuova progettualità.

Si è trattata di un’occasione importante per attivare momenti di dialogo tra il mondo storico culturale ed il mondo turistico, al fine di creare una sinergia che valorizzi a pieno il patrimonio culturale etrusco, e lo promuova anche come prodotto turistico.

Tra gli obiettivi del Convegno quello di essere un momento di raccordo con realtà appartenenti a mondi apparentemente lontani, che concorrono a creare una varietà di proposte anche per l’animazione culturale dei territori, come è stato sottolineato anche dall’intervento di Cristina Scaletti, Assessore alla Cultura, Commercio e Turismo della Regione Toscana.

Tra gli argomenti trattati nel Convegno: gli Etruschi nel panorama dell’offerta culturale italiana: La Rete delle Città Etrusche, il turismo equestre e gli itinerari culturali, La progettazione di pacchetti turistico-culturali legati agli Etruschi: un’esperienza quinquennale tra Consiglio Regionale ed AMAT, i pacchetti turistico-culturali degli Etruschi e il progetto delle vie tematiche sugli Etruschi, conservazione e tutela paesaggistica nella valorizzazione turistica dei territori, il Parco Archeologico di Baratti e Populonia, Archeofest: una iniziativa di valorizzazione del turismo archeologico, Il turismo culturale e la ricettività in Toscana, la Via Etrusca del Ferro, una proposta del turismo lento e culturale, la cultura del gioco Etrusco come elemento per l’animazione dei territori, e la presenza di artisti della Ars Laminae che hanno intrattenuto i convenuti con una performance sul mondo etrusco.

La Federazione (Feisct) nasce proprio con lo scopo di promuovere e valorizzare gli itinerari storici, culturali e turistici attraverso la promozione turistica. Tra gli obiettivi quello di approfondire la conoscenza degli itinerari come elemento di promozione del proprio territorio, accrescere la conoscenza del proprio passato per poterlo meglio tutelare e incentivare la fruizione dei territori attraverso un uso sostenibile delle risorse e l’integrazione con i tessuti sociali e con le tipicità locali, anche attraverso l’utilizzo di temi e tecniche innovative ma integrate con il sistema.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

”Etruschi: una storia, molti territori. La valorizzazione turistica della cultura Etrusca attraverso la nostra storia e le nostre identità”

Convegno
Venerdì 20 Gennaio 2012

Consiglio Regione Toscana, Sala Affreschi  – Via Cavour, 4 – Firenze

 

Ore 10.00                            Apertura dei lavori

Saluti Istituzionali      

Paolo Tognocchi, Delegato Regione Toscana U.P. Associaz Europea Vie Francigene

Nicola Danti, Presidente Commissione Istruzione, Formazione, Beni e Attività Culturali, Consiglio Regione Toscana

Caterina Bini, Presidente Commissione Sviluppo Economico, Consiglio Regione Toscana

Coordina: Ambra Giorgi, Presidente Amat – Associazione dei Musei Archeologici della Toscana

Interventi di:
Cristina Scaletti  Assessore al Turismo ed alla Cultura Regione Toscana

Sabrina Busato  Presidente Feisct – Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici – “Gli Etruschi nel panorama dell’offerta culturale italiana: La Rete delle Città Etrusche”

Alberto Peruzzini  Direttore Settore Turismo Toscana Promozione

Renzo Tomi, Coordinatore Nazionale Engea “Il turismo equestre nel panorama dell’offerta culturale toscana“

Ambra Giorgi, Presidente Amat – Associazione dei Musei Archeologici della Toscana “La progettazione di pacchetti turistico-culturali legati agli Etruschi: un’esperienza quinquennale tra Consiglio Regionale ed AMAT”

Paolo Giulierini, Conservatore del MAEC  di Cortona “dai pacchetti turistico-culturali degli Etruschi al progetto  delle vie tematiche degli Etruschi”

Maria Assunta Galli  Scuola Superiore Sant’ Anna – “Conservazione e tutela paesaggistica nella valorizzazione  turistica dei territori”

Luca Sbrilli, Presidente  Sistema dei Parchi della Val di Cornia: “Il Parco Archeologico di Baratti e Populonia, un caso di valorizzazione di paesaggio culturale”

Laura Bonelli, Responsabile segreteria organizzativa Vernice Progetti Culturali  “Interventi per lo sviluppo e promozione del territorio. Archeofest: una iniziativa di valorizzazione del turismo archeologico”.

Rita Paciello,  Presidente Federalberghi Pisa – “Il turismo culturale e la ricettività in Toscana”.

Marco Buselli,  Sindaco di Volterra  – “La valorizzazione del patrimonio culturale come promozione turistica del territorio”

Gianfranco Bracci e Marco Parlanti, “Associazione La Via Etrusca del Ferro:”La “Via Etrusca del ferro”, una proposta per il turismo lento e culturale attraverso i prodotti innovativi di Leonello Artegiani

Dora Cirulli, Università Tor Vergata, Roma – “La cultura del gioco Etrusco come elemento per l’animazione dei territori”

 

Ore 13.00            Pausa Pranzo

 

Con “I mercanti di Populonia” –  Due avidi mercanti etruschi , due strani individui mastri di commerci e baratti.. ciarlatani o maghi antichi..  in cerca di altri incauti da spennare o desiderosi di avverare i desideri di ogni curioso… In una strana fusione tra mistero e allegria , animeranno i corridoi con le loro noci magiche e tanti sorrisi e qualche curioso cenno storico… – intrattenimento a cura dell’associazione Ars Laminae

 

Ore 14.00            Ripresa dei lavori
Tavola rotonda:  “ Proposte ed idee per la valorizzazione degli Etruschi nei nuovi mercati turistici”

Coordina i lavori:

Prof. Gianfranco Bracci Ricercatore e Direttore dell’Associazione culturale Via Etrusca del Ferro

Partecipano:

Ermanno Bonomi Sociologo del turismo, Dott Fausto Berti (Direttore del Sistema museale di Montelupo Fiorentino), Dott Claudio Calastri (Archeologo, Università di Bologna), Prof Giuseppe Centauro (Professore di Restauro all’Università di Firenze-Architettura e Presidente dell’Associazione culturale Via Etrusca del Ferro), Dott Pino Fenu (docente di Storia delle produzioni di età preistorica presso il Dipartimento di Archeologia e storia delle Arti dell’Università di Siena), Prof. Vincent Jolivet (Archeologo, Ecole Francaise de Rome), Prof. Michelangelo Zecchini (Archeologo, Accademia Lucchese di Scienze, Lettere e Arti)

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Tanti auguri dalla Feisct

La Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici vi augura Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Feisct propone la “Giornata Nazionale delle Antiche Zecche”

Si è svolto sabato 17 dicembre l’incontro della Rete delle Antiche Zecche d’Italia all’interno del Consiglio della Regione Toscana per “Palazzo Aperto” a margine della coniazione della moneta della Festa della Toscana a cura della Fondazione Antica Zecca di Lucca. Tra i presenti all’incontro Andrea Cheli, coordinatore Rete Antiche Zecche, Giuliano Marchetti, Magister Monetae Fondazione Antica Zecca di Lucca e Presidente Rete delle Antiche Zecche, Stefano Di Meo, Presidente del Consiglio Comunale di Fosdinovo con delega AI Beni Culturali, Alberto Sarzi Madidini, Vice-presidente Pro Loco di Sabbioneta, Luciano Giannoni, Responsabile Ufficio Beni Culturali e Curatore della raccolta numismatica del Comune di Piombino, Giancarlo Pellegrini Wilder, Presidente Circolo Numismatico Mediceo, Sabrina Busato, Presidente Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (Feisct).
“Questo incontro è nato per fare il punto della situazione sulla Rete delle Antiche Zecche e sulle prossime iniziative importanti, come la possibilità di coniare moneta in Piazza dei Miracoli a Pisa, e sviluppare l’itinerario turistico-numismatico tra le città aderenti alla Rete, grazie anche all’aiuto della Feisct, della quale la Rete fa parte”, ha affermato il Coordinatore.
I presenti all’incontro hanno tutti espresso parere positivo nel rafforzare la sinergia creatasi con la Rete concretizzandola in momenti di incontro e nell’organizzazione di eventi di forte richiamo lungo l’itinerario. “Aiutiamo Firenze a valorizzare il proprio patrimonio numismatico e i luoghi che sono stati fondamentali per la Zecca” – ha affermato Pellegrini Wilder – “Sogno per Firenze il Museo del Fiorino”. I comuni più piccoli, come Fosdinovo e Sabbioneta, affermano la volontà di crescere turisticamente e farsi conoscere anche grazie all’aiuto della Rete. Piombino ha ribadito l’importanza della Rete delle Antiche Zecche nel veicolare sempre di più le conoscenze numismatiche e le informazioni tra i Comuni aderenti, proponendo l’idea di una Rete dei Musei delle Zecche.
Busato, riprendendo i concetti espressi dal presidente del circolo numismatico, ha affermato la volontà di voler lavorare sulla didattica nelle scuole dedicata alla numismatica, per creare sbocchi professionali e economici sul territorio. Dal punto di vista turistico la presidente della Feisct ha ricordato la necessità che le iniziative già presenti sul territorio, come quella del Comune di Vaiano, diventino parte di un progetto più ampio che possa testimoniare l’importanza del turismo culturale e della memoria.
La Feisct ha proposto, infine, la “Giornata nazionale delle Antiche Zecche”, un evento unico o itinerante, che ha suscitato l’entusiasmo dei presenti.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Sabato 17 dicembre “Una moneta tante identità”, incontro a Palazzo Aperto, Consiglio della Regione Toscana, Firenze

Si svolgerà sabato 17 dicembre a partire dalle 15.30 l’incontro della Rete delle Antiche Zecche dal titolo “Una moneta, tante identità”, che avrà luogo presso il Consiglio della Regione Toscana nell’ambito della Festa della Toscana “Palazzo aperto”, alla presenza di Giuliano Marchetti, Magister Monetae Fondazione Antica Zecca di Lucca e Presidente Rete delle Antiche Zecche che per l’occasione conierà “la moneta della Festa della Toscana”, Andrea Cheli, Coordinatore Rete Antiche Zecche d’Italia e i rappresentanti dei Comuni aderenti alla Rete. L’incontro verterà sulla valorizzazione del Patrimonio numismatico come prodotto turistico e culturale. Durante l’Incontro verrà presentata l’anteprima del volume “La Rete delle Antiche Zecche”, edito dalla Del Bucchia editore.

In allegato l’invito all’iniziativa.Incontro 17 dicembre Rete Antiche Zecche

PALAZZO APERTO-17dicembre11

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Convegno: una moneta, tante identità, sabato 17 dicembre

17 Dicembre 2011 – Convegno una moneta, tante identità – presso il Consiglio della Regione Toscana, Via Cavour, 4 – Firenze Ore 16,00

Assemblea Nazionale Rete delle Antiche Zecche: la valorizzazione del patrimonio numismatico come prodotto turistico e culturale

Ore 16.00 Apertura dei lavori

• Presiede Giuliano Marchetti, Magister Monetae Fondazione Antica Zecca di Lucca e Presidente Rete delle Antiche Zecche
• Coordina Sabrina Busato, Presidente Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (Feisct)

Partecipano all’assemblea i Comuni aderenti alla Rete, gli amici, i soci ed i simpatizzanti, con l’obiettivo di proporre iniziative ed attività che coinvolgano i territori interessati.

Dalle ore 16.00 alle ore 19.00
Battitura della moneta manuale, a cura della Fondazione Antica Zecca di Lucca

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Feisct organizza a Pisa il Corso per organizzatori eventi culturali

La Federazione Itinerari Storici Culturali e Turistici in collaborazione con l’Associazione AttuttAmbiente promuove il Corso per organizzatori eventi culturali. Il corso ha lo scopo di formare figure professionali nell’ambito dell’organizzazione di eventi che riescano ad idearne e seguirne tutte le varie fasi. Ai partecipanti al corso verranno forniti gli strumenti necessari per sviluppare le competenze ad espletare il proprio ruolo soprattutto nell’organizzazione di fiere e convegni. Verranno fornite le nozioni fondamentali legate ai vari eventi culturali sottolineandone le differenze, verranno spiegate e analizzate le varie fasi necessarie all’organizzazione di un evento culturale e come curarne la comunicazione con i mass media e attraverso il web. Struttura del corso: 36 ore complessive; 12 a settimana suddivise in: 24 ore di teoria e 12 ore di laboratorio e simulazioni; le lezioni si svolgeranno il venerdì e il sabato Teoria: Aspetti generali della gestione degli eventi culturali; panorama sull’offerta culturale italiana, definizione di evento, tipologia e distinzione tra: mostra, convegno e fiera, ciclo di vita di un evento, ruolo delle politiche pubbliche e governo del team. Fase dell’ideazione e dell’attivazione di un evento: origini, premesse, motivazioni e definizione degli obiettivi di progetto; sviluppo dell’idea centrale, del sistema di offerta e del palinsesto delle attività connesse. Analisi della fattibilità tecnica, organizzativa, economica. Fase di pianificazione: programmazione degli aspetti salienti come: luogo, data, ambito e sinergie. Pianificazione delle attività, dei tempi, delle risorse. Pianificazione economico finanziaria. Gestione della comunicazione degli eventi con i mass media e attraverso il web. Pratica: Analisi di un caso concreto inerente la realizzazione di un evento già avvenuto con relativa esercitazione pratica sulle tecniche di progettazione e gestione dell’avvenimento con una valutazione delle soluzioni adottate a confronto con ciò che invece è stato realizzato. Analisi di un bando per la realizzazione di un evento che deve ancora realizzarsi promosso da un ente pubblico e ideazione del progetto con tutte le fasi preparatorie e attuative compresa la parte di comunicazione. Costo: Euro 290 + 30 (tessera associativa + assicurazione) per disoccupati e studenti. In questo caso è necessario presentare la documentazione che attesti lo stato di studente e disoccupato; Euro 350 + 30 (tessera associativa + assicurazione). Iscrizione: scadenza il 15 dicembre 2011, per coloro che effettueranno l’iscrizione entro il 1 dicembre la tessera associativa è in omaggio Per maggiori informazioni: comunicazione@attuttambiente.org, tel. 050-8055115

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La Rassegna Stampa di Feisct

http://www.toscanaoggi.it/news.php?IDNews=24728&IDCategoria=1
http://www.libero-news.it/news/874467/Turismo-domani-a-Firenze-firma-del-patto-per-la-Via-Francigena.html
http://www.cittalia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=3622:il-patto-per-la-via-francigena-e-la-valorizzazione-dei-territori-&catid=3:notizie&Itemid=14
http://www.sienatv.it/web/notizie/1-cronaca/4868-qpatto-per-la-via-francigena-sottoscritto-a-firenze.html
http://iphone.travelnostop.com/newsdettaglio.php?idArticolo=91321
http://www.deapress.com/ufficio-stampa/patto-per-la-via-francigena
http://toscana-notizie.it/blog/2011/11/24/toscana-radio-news-del-24-novembre-2011-%E2%80%93-edizione-del-mattino/
http://www.lanazione.it/toscana/cronaca/2011/11/23/624667-buongiorno_toscana.shtml
http://www.intoscana.it/intoscana2/opencms/intoscana/sito-intoscana/Contenuti_intoscana/Canali/News/visualizza_asset.html?id=1123639&pagename=704617
http://www.sassarinotizie.com/24ore-articolo-62927-turismo_domani_a_firenze_firma_del_patto_per_la_via_francigena.aspx
http://www.parrocchiamadonnapellegrina.org/index.php?option=com_content&view=article&id=22893:firenze-firmato-un-patto-per-la-valorizzazione-turistica-della-via-francigena&catid=70:toscana-oggi&Itemid=83
http://aggregatore.revenews.info/turismo-domani-a-firenze-firma-del-patto-per-la-via-francigena_post10651448.html
http://notizie.tiscali.it/regioni/toscana/feeds/11/11/22/t_16_02_ADN20111122141716.html?toscana&sub=ultimora
http://robertorussolibero.jimdo.com/tuttoturismo/

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Feisct e Fist firmano il Patto per la Via Francigena e il turismo del cammino

Firenze, 23/11/2011 – E’ stato sottoscritto questa mattina il “Patto per la Via Francigena e il turismo del cammino” dalla Federazione Italiana Settore Turismo, rappresentata dal presidente Roberto Faraotti e dalla Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici, rappresentata dalla presidente Sabrina Busato, alla presenza di Paolo Tognocchi, Consigliere  Regionale delegato dell’Associazione Europea Vie Francigene per la Regione Toscana.  Il patto, ideato all’interno dellle Veglie Francigene 2011, sancisce l’obiettivo comune la valorizzazione dell’antico tracciato nello spirito di coinvolgere ed animare i territori rendendoli partecipi della promozione turistica ed enogastronomica dello stesso. “Questa collaborazione nasce dall’esigenza di certificare la qualità nella ricettività turistico-alberghiera e nella valorizzazione dell’enogastronomia”, ha affermato Busato aprendo l’incontro – “Il patto si rivolge inoltre ad un target diverso dal classico pellegrino – ha continuato la presidente Feisct ad un turista che affronta il cammino alla ricerca di una fruizione fatta di emozioni e che vuole essere coinvolto e curato a 360°, con proposte che intersecano l’offerta sportiva, termale ed enogastronomica oltre a quella turistica e culturale”.

“Questa collaborazione nasce dall’esigenza di promuovere la qualità del nostro Paese attraverso i suoi prodotti e le sue tradizioni e la Fist vuole essere il megafono per questo tipo di iniziative”, ha affermato presidente della Fist, che vanta al suo interno oltre 40 associazioni di categoria e promuove il “Manifesto per la qualità nel settore turismo in Italia”.

“La Regione Toscana crede molto nella Via Francigena, investendo in questo tratto 12 milioni di euro per la messa in sicurezza e la segnaletica e si prepara ad accogliere un flusso di pellegrini in crescendo – ha affermato Tognocchi –  Non possiamo che essere favorevoli a iniziative che spingono il turismo e la qualità della Via Francigena, affinché essa torni ad essere il “mito” che era in passato, una strada sempre più viva, ricca di eventi e frequentata e che possa divenire sempre di più una ricchezza per il territorio”.

Il patto suggellato oggi è già riuscito a sensibilizzare altre realtà, che sulla scia della sottoscrizione tra Feisct e Fist si stanno muovendo in questo senso. E’ il caso del patto “Insieme per la Via Francigena”, che verrà illustrato e firmato durante il prossimo convegno di Venerdì 25 novembre a San Minato.

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Una legge per la storia: una proposta per dare espressione ai gruppi storici

Si è svolta questa mattina nella Sala Convegni della Stazione Leopolda di Pisa la presentazione della proposta di legge regionale “Valorizzazione delle associazioni e delle manifestazioni di rievocazione e ricostruzione storica e delle tradizioni popolari locali della Toscana”, alla presenza di Ermete Realacci, Parlamentare Pd, Marco Filippeschi, Sindaco di Pisa, Ivan Ferrucci, Consigliere regionale Pd, Nicola Danti, Consigliere regionale Pd, Presidente
Commissione Cultura, e di molti gruppi storici e associazioni di rievocazione storica locali.
La presentazione della proposta di legge è stato un momento importante di discussione con le realtà che operano nel territorio toscano, presenti per dare voce anche alle piccole realtà che da anni lavorano in questi settori.
“Quella proposta è una legge che vuole dare una definizione al Coordinamento regionale per i gruppi e le rievocazioni storiche – ha aperto il dibattito Ivan Ferrucci – Un modo per dare un riconoscimento effettivo e un’organizzazione all’attività di moltissime persone che si impegnano in questo ambito”. Tante le associazioni e i gruppi che sono presenti a Pisa, come ha sottolineato il sindaco Filippeschi, parlando delle rievocazioni e delle manifestazioni storiche in quanto oggetto di attenzione di un pubblico sempre più vasto, uno spessore culturale che non deve essere sottovalutato e che deve anzi essere rinvigorito anche da attività di marketing e comunicazione specifica. “Importante per la legge è dare un taglio che aiuti la modernizzazione e renda contemporanee le manifestazioni – ha concluso il sindaco di Pisa – Questa deve essere la nostra sfida affinchè manifestazioni rievocazioni abbiano un impatto forte anche sul turismo e di conseguenza all’economia del territorio, riuscendo ad attivare anche sponsor”.
La proposta di legge ha avuto una risposta forte da parte di gruppi e associazioni che fin da subito sono stati convocati dalla Commissione cultura del Consiglio della Regione Toscana. “Oltre 130 rappresentanti di gruppi storici toscani erano presenti alla consultazione in Commissione dimostrando una grande unità di intenti, segno che tutti vogliono chiarezza nel settore ”, ha affermato Nicola Danti, presidente Commissione Cultura Consiglio della Regione Toscana.
Ermete Realacci, parlamentare Pd, ha fatto un quadro della situazione nazionale commentando la proposta di legge presentata alla Camera “Per valorizzare questo patrimonio della nostra tradizione e della nostra cultura nasce il progetto di legge sulle “Disposizioni per la promozione, il sostegno e la valorizzazione delle manifestazioni dei cortei in costume, delle rievocazioni e dei giochi storici”, in completa linea con la proposta di legge che oggi discutiamo”. La Regione Toscana, con la realizzazione della legge che regolarizzerebbe un albo dei gruppi e delle associazioni che si occupano di rievocazioni e manifestazioni storiche, sarebbe la prima regione ha lavorare in questo senso. “Proprio la Toscana con Pisa potrebbe essere la sede dove svolgere gli Stati generali delle manifestazioni storiche, rievocazioni storiche e giochi storici, un’idea per un appuntamento che potrebbe spianare la strada alla legge nazionale”, conclude Realacci.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Feisct si unisce al cordoglio per la scomparsa del Sindaco di Licciana Nardi Albino Fontana

La Federazione Europea Itinerari Storici Turistici e Culturali si unisce al cordoglio per la prematura e improvvisa scomparsa di Albino Fontana, Sindaco di Licciana Nardi.

 

 

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Feisct al sabato 29 ottobre presente al Convegno “Le opportunità dlla Via Francigena in una programmazione integrata fra Imprese, Enti ed Istituzioni del territorio”

La Federazione Europea Itinerari Storici Culturali Turistici con la presidente Sabrina Busato parteciperà Sabato 29 ottobre alle ore 9 presso il Castello Malaspina di Terrarossa – Licciana Nardi (Ms) al Convegno “Le opportunità della Via Francigena in una programmazione integrata fra Imprese, Enti ed Istituzioni del territorio”, organizzato da Consiglio Regionale Seconda Commissione “Agricoltura e sviluppo rurale”, Associazione Europea Via Francigena, Gal Consorzio Lunigiana.

IL PROGRAMMA:

ore 9.00 Saluti

Albino Fontana, Sindaco del Comune di Licciana Nardi

Interventi:

L’IMPORTANZA DEI PROGETTI INTEGRATI DI AREA

Agostino Nino Folegnani, Presidente GAL Garfagnana

L’ATTIVITA’ DEL GEIE NELLA VALORIZZAZIONE DELLA VIA FRANCIGENA

Alessandro Cardinali Presidente GEIE

I PROGETTI SULLA VIA FRANCIGENA

Giovanni Pattoneri, Segreterio Generale del GEIE

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “VIA FRANCIGENA”

Fabrizio Ardito, autore del libro

IL POSSIBILE RUOLO DEI BENI ECCLESIASTICI IN UN PROGETTO DI AREA

S.E. Rev.ma Mons. Giovanni Santucci

L’IMPORTANZA DELLE IMPRESE IN UN PROCESSO DI POTENZIAMENTO DEL TERRITORIO LEGATO ALLA VIA FRANCIGENA

Paolo Tognocchi, Consigliere della Regione Toscana e membro dell’Ufficio di Presidenza dell’Associazione Europea Via Francigena

Apertura discussione

Conclusione lavori

Loris Rossetti, Presidente II Commissione del Consiglio regionale della Toscana

Sabrina Busato FEISCT (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici)

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

UNA LEGGE PER LA STORIA – Presentazione Legge Regionale Toscana

Presentazione della proposta di legge regionale “Valorizzazione
delle associazioni e delle manifestazioni di rievocazione e ricostruzione
storica e delle tradizioni popolari locali della Toscana”.

Venerdì 28 ottobre 2011 ore 12

Iniziativa organizzata dal gruppo
Consiliare Partito Democratico Regione Toscana

Saletta Convegni Stazione Leopolda, Piazza Guerrazzi, Pisa

Saluto di

MARCO FILIPPESCHI – Sindaco di Pisa

Interventi di

IVAN FERRUCCI – Consigliere regionale Pd

NICOLA DANTI – Consigliere regionale Pd, Presidente
Commissione Cultura

ERMETE REALACCI – Parlamentare Pd

Segreteria organizzativa:

Tel. 055-2387727 – email: a.cheli@consiglio.regione.toscana.it
a.bonaccorsi@consiglio.regione.toscana.it

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La Rete delle Antiche Zecche e Feisct domani a Vicenza Numismatica

La Rete delle Antiche Zecche, nata da un’idea della Fondazione Antica Zecca di Lucca con il supporto organizzativo dell’Associazione Attuttambiente e la collaborazione di Feisct (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici), partecipa a Vicenza Numismatica, XX Salone della Numismatica, della Medaglistica e della Carta Moneta, in programma dal 14 al 15 ottobre 2011. Il centro storico di Vicenza e il Palazzo Barbaran da Porto dal 14 al 26 ottobre saranno il palcoscenico di un viaggio virtuale tra i Comuni delle Antiche Zecche d’Italia all’insegna della divulgazione, della ricerca, della valorizzazione, dei patrimoni locali e storici, del turismo numismatico e della memoria.
L’Italia è l’unica Nazione al Mondo che può vantare oltre 300 antiche zecche: un’eccellenza del nostro Paese che grazie alla nascita della Rete delle Antiche Zecche d’Italia potrà essere promossa e comunicata.
A presentare la Rete delle Antiche Zecche alle 15.30 Vicenza saranno Andrea Cheli, coordinatore della Rete, che illustrerà quali siano gli obiettivi e le sinergie della rete, Sabrina Busato, presidente Feisct, Giuliano Marchetti, magister della Antica Zecca di Lucca, e una rappresentanza dei 40 Comuni aderenti alla Rete. Numerosa, infatti, la presenza dei Sindaci e Assessori dei Comuni che hanno aderito alla Rete ed hanno consentito l’allestimento presso il Palazzo Barbaran “dell’itinerario” della rete delle zecche con le monete o altri elementi di rappresentanza del loro territorio.
“L’inserimento all’interno di Vicenza Numismatica della Rete delle Antiche Zecche è un momento ed una finestra importante – conferma Cheli – che consente di far conoscere e divulgare un progetto in itinere ormai da più di un anno, che sta raccogliendo numerose adesioni e suscita interesse nel mondo numismatico”. “La Rete delle Antiche Zecche – continua il Coordinatore – diventa occasione per promuovere realtà spesso sconosciute e per far conoscere la storia e l’identità di un territorio attraverso le monete”.

Il programma della giornata inaugurale
Venerdì 14 Ottobre 2011

Ore 10.00, Palazzo Chiericati
Cerimonia inaugurale di Vicenza Numismatica 2011
Ore 14.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione del libro “Prove progetti e rarità numismatiche della monetazione italiana (1713-2002)”
A cura di Domenico Luppino, edito da Eupremio Montenegro
Ore 15.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione de “La rete delle Antiche Zecche”
A cura de “La rete Antiche Zecche” e Fondazione Antica Zecca di Lucca
Ore 16.15 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione del libro “Le Zecche fino all’Unità d’Italia”
A cura della Dott.ssa Lucia Travaini; edito da I.P.Z.S.
Ore 17,30 Gallerie di Palazzo Leoni Montanari
Conferenza nell’ambito della stagione musicale Panorama Italiano. “150 anni dell’Unità di Italia
Il Veneto musicale (1860-1910) attraverso i suoi protagonisti” a cura di Oreste Palmiero, musicologo
ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
info e prenotazioni: 800.578875 http://www.palazzomontanari.com

Ore 17.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Cerimonia di Consegna dei Premi Internazionali di Vicenza Numismatica 2011

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Veglie Francigena: a settembre è ancora festa lungo l’antica strada

Le Veglie Francigene proseguono in questo caldo settembre. Questa sera tutto è pronto per la Veglia di Rocca di Staggia (Staggia Senese) organizzata dalla Fondazione La Rocca di Staggia – Associazione OttOvolante con “IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” laboratorio di scrittura creativa per ragazzi e adulti dalle 17 alle 19. Ispirato all’opera e al metodo adottato da Italo Calvino, il laboratorio utilizza i tarocchi marsigliesi, propri del medioevo, come elemento suggestivo personale, nella creazione, combinazione di racconti per immagini e parole. Ciascun partecipante, giocando dipanerà nello spazio un filo di senso, incrociando i percorsi e le vite degli altri, attribuendo alle carte “comuni” infiniti significati, che andranno moltiplicandosi nel tempo e nello spazio. La scrittura si fa così
installazione, viaggio, allestimento metaforico del pellegrinaggio della Francigena,
contaminando l’elemento storico con la componente fantastica e misteriosa del noir.
Il laboratorio diventa anche occasione per i bambini piccoli per poter partecipare
al gioco, essendo le immagini guida del racconto. Utile strumento per le insegnanti e per le classi per creare un’azione interattiva con il castello, che dà vita ad un allestimento permanente. Dalle 20.30 ci sarà la Cena: La Rocca di Staggia, a cavaliere sulla Francigena, come nel racconto di Calvino, diventa castello magico: il pellegrino, la donna, il mercante, il cavaliere…si incontrano creando un incrocio di storie, ragnatela di vite da decifrare. I commensali, attraversata un’inquietante foresta, si ritrovano intorno alla tavola del castello. Misteriosamente privi di parola possono raccontare se stessi solo attraverso i segni e le figure dei TAROCCHI, sparsi sulla mensa.
Lontano da ogni significato “esoterico” le carte diventano gioco creativo che coinvolge gli ospiti, accompagnando la scoperta di antichi piatti, la degustazione di vini, alla conoscenza dell’altro, vero obiettivo del viaggio e di ogni veglia francigena.

Obbligatoria la prenotazione – telefono +39 366 4792092  -info at laroccadistaggia.it
Informazioni dettagliate su www.laroccadistaggia.it

Le prossime tappe delle Veglie Francigene in settembre: sono dal 17 al 25 a Buonconvento (Siena); il 24 a San Giuliano, il 25 a Galleno (Pi), il 25 a Pontremoli, il 26 ad Oppilo di Pontremoli, il 30 settembre a Lucca.

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Convegno internazionale “Le vie della cultura” – I percorsi storici di pellegrinaggio, progettazione, gestione, salvaguardia

vie_cultura_2011

La Provincia di Siena ha assunto un ruolo di centralità a livello nazionale ed internazionale nella valorizzazione della via Francigena, “una via di culture” a valenza storico artistica e spirituale, che testimonia le profonde radici comuni della storia europea.

Dopo i proficui esiti ottenuti in tal senso con il I Convegno Internazionale “Le Vie della Cultura”, organizzato dalla Provincia di Siena nel mese di Marzo 2009, le azioni intraprese per la valorizzazione del tracciato si sono intensificate:
– si è costituito, presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali il gruppo di coordinamento per la candidatura della via Francigena per l’iscrizione nella Lista del Patrimonio mondiale dell’Unesco;
– le istituzioni europee hanno intrapreso una forte iniziativa nella Commissione Cultura del Parlamento Europeo per rilanciare la via Francigena, con l’istituzione di una linea di finanziamento nel bilancio comunitario, a seguito della quale viene auspicata un’audizione degli enti locali, delle associazioni e di tutti i soggetti attivi sul tema degli itinerari culturali per raccogliere le esigenze e le istanze, secondo un modello ispirato alla sussidiarietà verticale e orizzontale;
– è stato avviato un tavolo specifico presso la Conferenza Episcopale Italiana, che vede riuniti il Ministero per i Beni Culturali, le Regioni Toscana e Lazio, le Province di Siena, Viterbo, Roma, Pavia, l’Associazione Europea delle vie Francigene, i delegati della Conferenza Episcopale Toscana per i Beni Culturali e per la via Francigena, il delegato del Vicario Generale per l’accoglienza dei pellegrini in S. Pietro, e i rappresentanti di autorità ecclesiastiche e di associazioni, nel corso del quale è stato auspicato un maggior risalto agli aspetti spirituali e culturali del pellegrinaggio, ed un maggior coordinamento fra le istituzioni;
– sono stati portati a termine interessanti progetti didattici e divulgativi;
– sono stati avviati numerosi cantieri di messa in sicurezza del percorso e sono stati programmati interventi di recupero del patrimonio storico-architettonico lungo il tracciato, in collaborazione con la Regione Toscana.

Per illustrare i risultati del programma e favorire scambi e confronti fra i diversi soggetti coinvolti nella governance degli itinerari culturali, la Provincia di Siena intende organizzare il II Convegno Internazionale LE VIE DELLA CULTURA. I percorsi storici di pellegrinaggio: progettazione, gestione, salvaguardia (Siena, Complesso Museale del Santa Maria della Scala, 14-15 luglio 2011).

Il convegno, a carattere internazionale, è incentrato su tre argomenti principali, suddivisi in tre sessioni specifiche e si concluderà con una tavola rotonda aperta alle istituzioni lungo il percorso della via Francigena e a tutti i soggetti interessati:

  • La salvaguardia del valore degli itinerari culturali;
  • Per un modello di governance nella gestione del percorso: dalla realizzazione alla manutenzione alla promozione;
  • La rete delle opportunità

Prima dell’inizio del convegno, nella mattinata del 14 luglio, saranno inoltre inaugurati i lavori della messa in sicurezza di due tratti del percorso della Via Francigena: in località Molino del Sasso (Colle di Val d’Elsa) e in località Strove (Monteriggioni) dove, nell’occasione, sarà inaugurato anche l’Ostello comunale per l’ospitalità povera “la sosta di Strove”, destinato all’accoglienza dei pellegrini in transito lungo la Via Francigena.
Durante il convegno, saranno esposti gli elaborati realizzati dagli studenti del Liceo Artistico-Istituto Statate d’Arte “Duccio di Buoninsegna” di Siena, della Scuola Media di I grado “Arnolfo di Cambio” di Colle di Val d’Elsa e della Scuola Elementare di S. Quirico d’Orcia per il progetto “Valorizzazione della via Francigena in Provincia di Siena” realizzato in collaborazione con la Provincia di Siena. Nell’occasione, saranno esposte anche alcune ricostruzioni di indumenti di epoca medievale raffiguranti pellegrini e viandanti del XIII secolo.

Per ulteriori informazioni:leviedellacultura@provincia.siena.it                          programma_vie_cultura_2011b

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La replica della presidente Sabrina Busato alle polemiche sulla festa del 1 maggio a Marina di Pisa

In relazione a quanto pubblicato di recente dagli organi di stampa in merito all’iniziativa da noi organizzata a Marina di Pisa, in occasione dell’anniversario del litorale, Feisct precisa quanto segue:

Feisct, nell’ambito delle iniziative sostenute dalla Provincia di Pisa, ha proposto il conio di una moneta commemorativa per celebrare l’anniversario della nascita del litorale pisano, attraverso la Rete delle Antiche Zecche d’Italia, una rete che conta ad oggi circa una sessantina di aderenti: Comuni, Musei e Fondazioni di tutta Italia, unite nella volontà di promuovere il patrimonio numismatico come valore culturale.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di porre l’attenzione sul conio della moneta, e di farne un’occasione di festa e di intrattenimento per le famiglie ed i bambini.

Non c’era pretesa di farne un evento di rievocazione storica, l’iniziativa è cresciuta spontaneamente grazie alle adesioni arrivate da rappresentanti istituzionali anche da fuori regione, la disponibilità di portare per la prima volta in assoluto la ricostruzione di una nave medievale pisana, la presenza di falconieri e giocolieri, e non ultimo sottolineando che gran parte delle attività di animazione sono realizzate da Ars Laminae, che svolge da anni attività di scherma medievale e di laboratori ludici con sede a Pisa. Di fondamentale supporto il coinvolgimento dell’ITIS di Pisa, che ha contribuito in modo sostanziale alla ideazione e realizzazione del bozzetto della moneta e sarà presente anche con il torchio a bilancere che verrà utilizzato per scopi didattici.

Ci viene naturale chiederci come mai solo adesso vengono imputati anche mancati coinvolgimenti, quando sin dall’ideazione dell’evento, l’invito alla partecipazione è stato esteso a tutti gli organismi di rilevanza sociale, attraverso un incontro pubblico convocato dallo stesso CTP territoriale, alla presenza dei referenti locali e istituzionali.

Se il problema deve essere la presenza di una delegazione di sbandieratori fiorentini, è chiaro che debba prevalere la serenità di un momento di festa e di folklore dedicato alle famiglie, quindi in considerazione di questo, ci vediamo costretti con rammarico ad escludere la loro presenza.

Vogliamo ribadire con forza e positività l’invito ad essere presenti ed a partecipare a tutti i soggetti interessati, per contribuire a creare un’occasione di festa e di convivialità e di promozione del litorale.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento