TERRETRUSCHE 2019

INVITO A PRESENTARE INIZIATIVE

TerrEtrusche ritorna per la seconda edizione, per accompagnarci alla scoperta dell’Etruria, terra affascinante e misteriosa.

Un racconto che affonda nelle radici del tempo, nelle viscere della terra, e ci guida alla scoperta di un popolo antico ma estremamente contemporaneo.

L’iniziativa si svolgerà dal 27 agosto al 3 novembre 2019, per favorire la destagionalizzazione delle iniziative.

L’adesione a TerrEtrusche è gratuita, ed è rivolta a Comuni, Musei, Associazioni, soggetti pubblici e privati, i quali  potranno inviarci le proprie iniziative ed i propri eventi che verranno inserite all’interno della rassegna.

TerrEtrusche vuole raccontare la contemporaneità di questo affascinante popolo valorizzando territorio e cultura, attraverso le varie declinazioni che compongono un’offerta turistica adeguata alle richieste del moderno viaggiatore:

escursioni, visite guidate in living history, degustazioni, presentazioni di libri, mostre e molti altri eventi che coinvolgono i nostri sensi in un’esperienza di conoscenza unica.

TerrEtrusche vuole promuovere luoghi “non contaminati” dal turismo di massa, favorendo la fruibilità dei luoghi meno frequentati ma dall’inestimabile fascino e valore culturale.

Uno strumento di aggregazione dei territori che promuove collettivamente le destinazioni etrusche.

La Promozione sarà effettuata attraverso i canali social e web dell’organizzazione, attraverso i canali dei soggetti partner dell’iniziativa e attraverso materiale cartaceo che sarà appositamente prodotto per l’evento.

Per aderire è sufficiente inoltrare la scheda compilata e restituircela entro e non oltre il 20 giugno 2019 all’indirizzo di posta elettronica  feisct@libero.it

 

Annunci

In Piazza con Dante

Sabato 8 giugno a partire dalle ore 16.30 ci incontriamo a Pisa, nella suggestiva Piazza dei Cavalieri, per un pomeriggio in compagnia di Dante. Visiteremo la piazza, insieme ad una guida che ci illustrerà storia e bellezza della piazza dove si può ammirare il Palazzo dell’Orologio, la Torre della Muda o della Fame, e poi andremo a vedere la Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri, che proprio per questa occasione aprirà le porte e ci svelerà i suoi segreti ! ….e sarà proprio dentro la Chiesa che Dante sarà con noi per la sua declamazione ! ….al termine della declamazione, insieme a Dante andremo a gustare un aperitivo nella vicina piazza…..Dante !

Costo: 15 euro, comprende la visita della Piazza, la declamazione di Dante e l’aperitivo.

Vi aspettiamo!

Apertura Straordinaria della Salina di Volterra

….e siamo arrivati nuovamente all’appuntamento annuale con l’apertura straordinaria della Salina di Volterra….un posto speciale, un luogo che rappresenta il passato ed il futuro….con il quale collaboriamo ormai già da qualche anno !

Anche quest’anno l’appuntamento coincide con la rievocazione della pesatura del sale, organizzata dal Comitato delle Contrade della Città di Volterra. Il corteo arriverà all’interno della Salina verso le ore 16.00 e sarà possibile assistere alla pesatura del sale che verrà ricostruita all’interno del Capannone Nervi, la scenografica struttura dove è possibile ammirare la “cascata di sale” .

Al termine della rievocazione, i figuranti rimarranno con noi, perchè ci sarà un altro momento speciale: la donazione del dipinto di sale: l’opera di Simonetta Princivalle verrà donata alla Salina di Volterra proprio in questa occasione, e sarà possibile ammirare il dipinto su cartapesta che l’artista ha realizzato inserendo anche il sale !

Le visite guidate si terranno nel pomeriggio, sono aperte e adatte a tutti. vi consigliamo un abbigliamento comodo e informale, in caso di pioggia o maltempo le visite saranno posticipate al mese successivo.

NOVITA’: da quest’anno, la salina sarà visitabile una volta al mese da maggio ad ottobre, a brevissimo vi comunicheremo le date !

Vi aspettiamo il 25 maggio a Saline di Volterra !locandina apertura salina 2019-page-0.jpg

per info e prenotazioni potete scrivere a feisct@libero.it   oppure prenotare direttamente dalla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/events/295804031334604/

oppure da Eventbrite https://www.eventbrite.it/myevent?eid=61440939504

Meet Tourism Lucca, il Meeting Internazionale degli Itinerari Culturali e delle Destinazioni d’Eccellenza

Sarà la città di Lucca ad ospitare il Meeting Internazionale degli Itinerari Culturali – Meet Tourism Lucca – che si terrà nei giorni 28 febbraio, 1 e 2 marzo 2019 e che organizzato da FEISCT (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici) in collaborazione con partner prestigiosi e con la direzione attenta ed esperta di Alberto D’Alessandro, punto di riferimento europeo per lo sviluppo degli Itinerari Culturali.

Un Meeting di respiro internazionale, nato sotto l’Alto Patronato del Parlamento Europeo e con il Patrocinio di Federturismo Confindustria, Regione Toscana, Comune di Lucca, Università di Pisa, Fondazione Campus di Lucca, Fondazione Promo PA, con Mediapartership di primo livello, tra le quali spiccano Trenitalia, PleinAir, AgCult, Radio Francigena, ed il coinvolgimento diretto di alcuni tra i principali Itinerari Culturali Europei riconosciuti dal Consiglio d’Europa.

Un viaggio attraverso l’identità culturale europea, che si riscopre unita da una cultura millenaria, variegata e diffusa: dalla Via Francigena alla Rotta dei Fenici, dalle Città Storiche Termali alla cultura del Vino di Iter Vitis….tradizioni locali che si ritrovano sparse per l’Europa e che contribuiscono a creare un’identità forte e coesa, ed un senso di comunità locale e nel contempo europeo.

Tre giornate di incontri, workshop, corsi di formazione, con la partecipazione di operatori turistici, tour operator e agenzie di viaggio che avranno a disposizione spazi dedicati a BtoB ed educational tour.

Momenti di confronto e presentazioni di esperienze, che vanno nella direzione di far emergere un turismo di qualità e di eccellenza dove si esprime tutto quel mondo che trova negli itinerari culturali una occasione di promozione della propria cultura attraverso varie declinazioni: storia, tradizioni, enogastronomia, artigianato, sport, avventura, benessere….

Esperti di fama nazionale ed internazionale saranno coinvolti in workshop e focus di approfondimento su temi quali: turismo accessibile, Brics e nuovi mercati turistici, Itinerari Culturali come vettori di sviluppo regionale, turismo digitale e local engagment, turismo emozionale e tailor made, Europa come destinazione turistica.

Sarà inoltre possibile partecipare al corso di travel designer, organizzato in collaborazione con la Fondazione Campus di Lucca, e approfondimenti su aree interne, progetti di comunità, prodotti per la valorizzazione di borghi e percorsi, percorsi di coinvolgimento scolastico, il ruolo delle Pro Loco nella valorizzazione degli itinerari culturali.save the date__meetlucca

Toscana Spirituale, Patrimonio ecclesiale e cammini per la valorizzazione dei territori e delle comunità

Un convegno sulla valorizzazione dei territori e delle comunità, per la valorizzazione del patrimonio ecclesiale e dei cammini: si è tenuto presso il Museo di Storia Naturale della Certosa Monumentale di Calci il 29 novembre, organizzato dall’Istituto di Valorizzazione delle Abbazie Storiche della Toscana (ISVAST) in collaborazione con il Comune di Calci, Regione Toscana, Conferenza Episcopale Toscana, Anci Toscana, Toscana Promozione Turistica, Toscana Oggi, Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (Feisct), Serra International, ed il Museo di Storia Naturale della Certosa.

Dalla Certosa e la comunità di Calci  parte un dialogo per ritrovare il senso della spiritualità, riscoprire le radici e la cultura locali, nei luoghi che da sempre hanno rappresentato dei punti di riferimento per le Comunità: la Toscana vanta un patrimonio ecclesiastico di immenso valore, che oggi può divenire parte di un processo di riavvicinamento ai luoghi ed alle comunità locali, nella logica di una valorizzazione partecipata e di una loro fruibilità consapevole, valorizzando il patrimonio culturale ecclesiale toscano e i cammini, che di recente hanno visto sviluppare in modo significativo il numero di pellegrini e camminatori desiderosi di ricercare la propria spiritualità attraverso l’avvicinamento a luoghi di culto disseminati lungo antichi percorsi.

i lavori del convegno si sono aperti con i saluti istituzionali del Sindaco del Comune di Calci Massimiliano Ghimenti e del Presidente di Isvast Paolo Tiezzi Maestri.

Il coordinamento dei lavori è stato affidato a Gianni Rossi, direttore di Tv Prato e incaricato regionale per le comunicazioni sociali CEI.

Si sono susseguiti gli interventi di Don Alessandro Andreini, Comunità di San Leolino e docente di Religious Studies presso la Gonzaga University di Firenze, che ha portato l’esperienza della Certosa del Galluzzo, Don Marco Fagotti delegato dal Vescovo di San Miniato per il turismo religioso è ntervenuto sul Parco Culturale Ecclesiale, Dino Angelaccio, Presidente di Itria, Itinerari turistico religiosi interculturali ed accessibili, ha parlato dell’accessibilità universale come mosaico del dialogo interculturale e volano di una nuova economia del benessere diffuso, Stefano Romagnoli, Dirigente Regione Toscana ha presentato la nuova legge regionale sui cammini ed il ruolo della Regione nella valorizzazione dei cammini religiosi, Alberto D’Alessandro, Presidente Comitato Scientifico Feisct ha portato esperienze dei cammini per la ricerca della spiritualità e coinvolgimento delle comunità. Un minuto di silenzio è stato osservato per l’improvvisa scomparsa di Alberto Peruzzini, che ricordiamo con affetto.

E’ intervenuto anche l’Assessore Regionale al turismo ed alle attività produttive Stefano Ciuoffo, che ha sottolineato la potenzialità del patrimonio ecclesiale all’interno della Regione Toscana, e l’importanza di valorizzare la ricerca della spiritualità attraverso un accoglienza diffusa e genuina.toscana spirituale pdf bassa-page-0

Religione, Volontariato e Cammino lungo la Via Francigena Toscana

Si è svolto oggi un interessante convegno che ha messo in luce le capacità della Via Francigena di esprimere le potenzialità dei territori connesse al volontariato ed alla religione.

In un contesto unico, come la Chiesa di San Giovanni Battista, meglio conosciuta come la Chiesa dell’Autostrada del Sole, molti ospiti e relatori hano dialogato sul ruolo della religione e le capacità del mondo del volontariato di dare una nuova forza ai territori per portare l’uomo ad un nuovo dialogo con se stesso ed il mondo circostante.

La Via Romea Germanica

Itinerario Europeo e nuova destinazione turistica in Toscana

POSTER CONVEGNO Romea Germanica.jpg

l’appuntamento è per sabato 12 maggio a Castiglion Fiorentino, con un programma ricco di ospiti e relatori, in occasione della sottoscrizione dell’accordo per la definizione di un prodotto turistico omogeneo Via Romea Germanica. E Feisct sarà presente sia con la Presidente Sabrina Busato, che interverrà tra i relatori, sia con altri due membri, Alberto D’Alessandro e Gianluca Bambi. Un momento significativo per il mondo degli itinerari culturali, perchè la Via Romea Germanica continua a consolidare il proprio percorso definendo l’accordo che andrà a individuare la costruzione del prodotto turistico, in linea con le nuove indicazioni contenute nella legge regionale del turismo della Regione Toscana.

Quattro parole chiave: Cultura, Turismo, Ambiente e Impresa attraverso le quali costruire un network capace di incrementare l’offerta turistica rendendola competitiva e sostenibile.

 

 

Apertura Straordinaria della Salina di Volterra e rievocazione della pesa del sale

Anche quest’anno Feisct collabora con la Salina di Volterra e le altre realtà locali per proporre l’apertura straordinaria della Slaina di Volterra. L’occasione è la ricorrenza della rievocazione della Pesa del Sale, che tutti gli anni ricorda l’antico rito della pesatura in costume storico medievale.

una tradizione che anche quest’anno si rinnova:03_big per l’occasione la pesatura si terrà all’interno dello stabilimento della Salina, e successivamente si terranno le visite guidate all’impianto. un impianto unico in Italia, che produce un sale purissimo, puro al 99,99% .la visita termina con l’opportunità di ammirare la “cascata di sale” all’interno del capannnone opera di un giovane architetto Nervi.

La visita all’impianto è gratuita.

per chi volesse, Feisct sta organizzando anche delle passeggiate a piedi lungo le vie del sale e delle passeggiate a cavallo, con arrivo a Saline nel pomeriggio in tempo per assistere alla rievocazione e partecipare alla visita guidata dell’impianto.

ricordiamo che nella salina è presente anche un emporio con i prodotti della salina.

La visita guidata è prenotabile attraverso la nostra pagina Facebook e la nostra pagina Eventbrite.

per info: feisct@libero.it

 

Capodanno Toscano: Itinerari e Luoghi della Cultura

Capodanno Toscano lungo i Cammini storici della Toscana

Il Consiglio della Regione Toscana celebra per il terzo anno consecutivo il Capodanno Toscano, ricorrenza istituita per ricordare che l’anno civile, fino al 1749, in Toscana, iniziava il 25 marzo, giorno in cui la Chiesa cattolica aveva collocato la festa dell’Annunciazione, in corrispondenza del nono mese antecedente la nascita di Gesù. Ciò avvenne fino a quando, nel novembre 1749, il Granduca Francesco III di Lorena emise un decreto che fissava anche per la Toscana il 1º gennaio come data iniziale dell’anno civile, uniformandosi a quanto già in vigore nel resto d’Italia e d’Europa.

Per celebrare la ricorrenza, Feisct (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici) propone cinque iniziative lungo i cammini storici della Toscana, cinque occasioni per immergersi nei luoghi della cultura.

“Un lavoro corale – dichiara Sabrina Busato, presidente Feisct – realizzato grazie alla collaborazione ed all’entusiasmo dei Comuni, degli Enti e delle associazioni coinvolte, che si sono adoperati per favorire la costruzione di un calendario ricco di proposte interessanti.

Vogliamo ringraziare i Comuni di Asciano, Castelfiorentino, Fivizzano, Montaione, Torrita di Siena, Vicopisano, Villa Basilica, il Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane, ISVAST (Istituto per la Valorizzazione delle Abbazie Storiche Toscane), l’associazione Toscana Hiking Experience e soprattutto il Consiglio della Regione Toscana per aver concesso il sostegno alle iniziative”

I cammini prescelti esprimono le varie sfaccettature della Toscana, e offrono l’opportunità di vivere un Capodanno a contatto con il patrimonio culturale e paesaggistico, avvicinandoci alla spiritualità di questi luoghi.

Dalla Via Francigena alla Via Lauretana, dalla Via Clodia alla Via del Volto Santo per finire con il cammino di Santa Giulia: cinque località che simboleggiano l’essenza degli itinerari, dove è possibile ritrovare le tracce della spiritualità e del legame con l’annunciazione e la figura di Maria.

La Via Francigena, con i borghi di Castelfiorentino e Montaione: a Castelfiorentino si potrà passeggiare lungo la Francigena di valle, e visitare il museo BeGo dove si potranno ammirare i preziosissimi affreschi di Benozzo Gozzoli, tra cui l’Annunciazione dell’Arcangelo Gabriele alla Vergine.

A Montaione, dal Santuario della Pietrina dove è custodita la Madonna delle Grazie di Bartolo di Fredi, in cammino incontrando luoghi mistici come la sorgente della Madonna del Latte e antichi ricoveri pellegrini, si giungerà alla Piccola Gerusalemme di San Vivaldo, dove si visteranno le varie cappelle tra cui quella dell’Annunciazione.

La Via Lauretana, dove rivivremo l’esperienza del pellegrinaggio, partendo dal Borgo di Asciano per giungere al Borgo di Torrita di Siena, immersi nei suggestivi paesaggi delle Crete Senesi, e  ripercorrendo i passi degli antichi pellegrini

La Via Clodia, ci offre l’opportunità di visitare l’antico borgo di Gavorrano, dove ammirare all’interno della Pieve di San Giuliano, l’affresco dell’Annunciazione.

La Via del Volto Santo, ci accoglierà nel borgo di Fivizzano, la piccola Firenze, dove nel Museo di Arte Sacra è conservato un affresco raffigurante l’Annunciazione, il Comune ha scelto di festeggiare un avvenimento molto speciale: verrà infatti presentata un’antica reliquia del Volto Santo, che di recente è stata donata al Comune, nell’ambito di un convegno dove si parlerà della valorizzazione del percorso.

Il Cammino di Santa Giulia, ci offre l’occasione di scoprire due gioielli: Vicopisano e Villa Basilica.

Vicopisano, dove la pieve duecentesca custodisce l’affresco dell’Annunciazione e dove sarà possibile passeggiare tra i vicoli del borgo immergendosi nell’atmosfera medievale.

Villa Basilica, con la sua Pieve dedicata a Santa Maria Assunta, ospiterà una tavola rotonda sula valorizzazione del Cammino di Santa Giulia.

In tutte le iniziative che prevedono passeggiate e visite guidate, verrà chiesto ai partecipanti di fotografare i luoghi e postarli sui social utilizzando l’ hastag #CapodannoToscano per poter promuovere i luoghi e l’evento, rendendo i visitatori parte attiva dell’iniziativa.

Anno Europeo del Patrimonio Culturale

apertura dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, Feisct partecipa ai lavori del Covegno organizzat da TravelAbility in collaborazione con Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica e Federalberghi Firenze.

L’accessibilità al centro delle politoche di sviluppo del turismo che verrà, è questa la chiave di lettura su cui si vuole impostare il dialogo dei relatori.

Feisct porta la testimonianza e le esperienze raccolte all’interno del mondo dei cammini e degli itinerari culturali, che possono svolgere un ruolo strategico nello sviluppo di sistemi in grado di favorire le varie forme di accessibilità fisica e socio-culturale che il mondo attuale ci richiede.

AnnoEuropeoPatrimonioCulturale