Meet Tourism Lucca, il Meeting Internazionale degli Itinerari Culturali e delle Destinazioni d’Eccellenza

Sarà la città di Lucca ad ospitare il Meeting Internazionale degli Itinerari Culturali – Meet Tourism Lucca – che si terrà nei giorni 28 febbraio, 1 e 2 marzo 2019 e che organizzato da FEISCT (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici) in collaborazione con partner prestigiosi e con la direzione attenta ed esperta di Alberto D’Alessandro, punto di riferimento europeo per lo sviluppo degli Itinerari Culturali.

Un Meeting di respiro internazionale, nato sotto l’Alto Patronato del Parlamento Europeo e con il Patrocinio di Federturismo Confindustria, Regione Toscana, Comune di Lucca, Università di Pisa, Fondazione Campus di Lucca, Fondazione Promo PA, con Mediapartership di primo livello, tra le quali spiccano Trenitalia, PleinAir, AgCult, Radio Francigena, ed il coinvolgimento diretto di alcuni tra i principali Itinerari Culturali Europei riconosciuti dal Consiglio d’Europa.

Un viaggio attraverso l’identità culturale europea, che si riscopre unita da una cultura millenaria, variegata e diffusa: dalla Via Francigena alla Rotta dei Fenici, dalle Città Storiche Termali alla cultura del Vino di Iter Vitis….tradizioni locali che si ritrovano sparse per l’Europa e che contribuiscono a creare un’identità forte e coesa, ed un senso di comunità locale e nel contempo europeo.

Tre giornate di incontri, workshop, corsi di formazione, con la partecipazione di operatori turistici, tour operator e agenzie di viaggio che avranno a disposizione spazi dedicati a BtoB ed educational tour.

Momenti di confronto e presentazioni di esperienze, che vanno nella direzione di far emergere un turismo di qualità e di eccellenza dove si esprime tutto quel mondo che trova negli itinerari culturali una occasione di promozione della propria cultura attraverso varie declinazioni: storia, tradizioni, enogastronomia, artigianato, sport, avventura, benessere….

Esperti di fama nazionale ed internazionale saranno coinvolti in workshop e focus di approfondimento su temi quali: turismo accessibile, Brics e nuovi mercati turistici, Itinerari Culturali come vettori di sviluppo regionale, turismo digitale e local engagment, turismo emozionale e tailor made, Europa come destinazione turistica.

Sarà inoltre possibile partecipare al corso di travel designer, organizzato in collaborazione con la Fondazione Campus di Lucca, e approfondimenti su aree interne, progetti di comunità, prodotti per la valorizzazione di borghi e percorsi, percorsi di coinvolgimento scolastico, il ruolo delle Pro Loco nella valorizzazione degli itinerari culturali.save the date__meetlucca

Una legge per la storia: una proposta per dare espressione ai gruppi storici

Si è svolta questa mattina nella Sala Convegni della Stazione Leopolda di Pisa la presentazione della proposta di legge regionale “Valorizzazione delle associazioni e delle manifestazioni di rievocazione e ricostruzione storica e delle tradizioni popolari locali della Toscana”, alla presenza di Ermete Realacci, Parlamentare Pd, Marco Filippeschi, Sindaco di Pisa, Ivan Ferrucci, Consigliere regionale Pd, Nicola Danti, Consigliere regionale Pd, Presidente
Commissione Cultura, e di molti gruppi storici e associazioni di rievocazione storica locali.
La presentazione della proposta di legge è stato un momento importante di discussione con le realtà che operano nel territorio toscano, presenti per dare voce anche alle piccole realtà che da anni lavorano in questi settori.
“Quella proposta è una legge che vuole dare una definizione al Coordinamento regionale per i gruppi e le rievocazioni storiche – ha aperto il dibattito Ivan Ferrucci – Un modo per dare un riconoscimento effettivo e un’organizzazione all’attività di moltissime persone che si impegnano in questo ambito”. Tante le associazioni e i gruppi che sono presenti a Pisa, come ha sottolineato il sindaco Filippeschi, parlando delle rievocazioni e delle manifestazioni storiche in quanto oggetto di attenzione di un pubblico sempre più vasto, uno spessore culturale che non deve essere sottovalutato e che deve anzi essere rinvigorito anche da attività di marketing e comunicazione specifica. “Importante per la legge è dare un taglio che aiuti la modernizzazione e renda contemporanee le manifestazioni – ha concluso il sindaco di Pisa – Questa deve essere la nostra sfida affinchè manifestazioni rievocazioni abbiano un impatto forte anche sul turismo e di conseguenza all’economia del territorio, riuscendo ad attivare anche sponsor”.
La proposta di legge ha avuto una risposta forte da parte di gruppi e associazioni che fin da subito sono stati convocati dalla Commissione cultura del Consiglio della Regione Toscana. “Oltre 130 rappresentanti di gruppi storici toscani erano presenti alla consultazione in Commissione dimostrando una grande unità di intenti, segno che tutti vogliono chiarezza nel settore ”, ha affermato Nicola Danti, presidente Commissione Cultura Consiglio della Regione Toscana.
Ermete Realacci, parlamentare Pd, ha fatto un quadro della situazione nazionale commentando la proposta di legge presentata alla Camera “Per valorizzare questo patrimonio della nostra tradizione e della nostra cultura nasce il progetto di legge sulle “Disposizioni per la promozione, il sostegno e la valorizzazione delle manifestazioni dei cortei in costume, delle rievocazioni e dei giochi storici”, in completa linea con la proposta di legge che oggi discutiamo”. La Regione Toscana, con la realizzazione della legge che regolarizzerebbe un albo dei gruppi e delle associazioni che si occupano di rievocazioni e manifestazioni storiche, sarebbe la prima regione ha lavorare in questo senso. “Proprio la Toscana con Pisa potrebbe essere la sede dove svolgere gli Stati generali delle manifestazioni storiche, rievocazioni storiche e giochi storici, un’idea per un appuntamento che potrebbe spianare la strada alla legge nazionale”, conclude Realacci.