Toscana Spirituale: patrimonio ecclesiale e cammini, per la valorizzazione delle comunità

Un convegno sulla valorizzazione dei territori e delle comunità, per la valorizzazione del patrimonio ecclesiale e dei cammini: si è tenuto presso il Museo di Storia Naturale della Certosa Monumentale di Calci il 29 novembre, organizzato dall’Istituto di Valorizzazione delle Abbazie Storiche della Toscana (ISVAST) in collaborazione con il Comune di Calci, Regione Toscana, Conferenza Episcopale Toscana, Anci Toscana, Toscana Promozione Turistica, Toscana Oggi, Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (Feisct), Serra International, ed il Museo di Storia Naturale della Certosa.

Dalla Certosa e la comunità di Calci  parte un dialogo per ritrovare il senso della spiritualità, riscoprire le radici e la cultura locali, nei luoghi che da sempre hanno rappresentato dei punti di riferimento per le Comunità: la Toscana vanta un patrimonio ecclesiastico di immenso valore, che oggi può divenire parte di un processo di riavvicinamento ai luoghi ed alle comunità locali, nella logica di una valorizzazione partecipata e di una loro fruibilità consapevole, valorizzando il patrimonio culturale ecclesiale toscano e i cammini, che di recente hanno visto sviluppare in modo significativo il numero di pellegrini e camminatori desiderosi di ricercare la propria spiritualità attraverso l’avvicinamento a luoghi di culto disseminati lungo antichi percorsi.

i lavori del convegno si sono aperti con i saluti istituzionali del Sindaco del Comune di Calci Massimiliano Ghimenti e del Presidente di Isvast Paolo Tiezzi Maestri.

Il coordinamento dei lavori è stato affidato a Gianni Rossi, direttore di Tv Prato e incaricato regionale per le comunicazioni sociali CEI.

Si sono susseguiti gli interventi di Don Alessandro Andreini, Comunità di San Leolino e docente di Religious Studies presso la Gonzaga University di Firenze, che ha portato l’esperienza della Certosa del Galluzzo, Don Marco Fagotti delegato dal Vescovo di San Miniato per il turismo religioso è ntervenuto sul Parco Culturale Ecclesiale, Dino Angelaccio, Presidente di Itria, Itinerari turistico religiosi interculturali ed accessibili, ha parlato dell’accessibilità universale come mosaico del dialogo interculturale e volano di una nuova economia del benessere diffuso, Stefano Romagnoli, Dirigente Regione Toscana ha presentato la nuova legge regionale sui cammini ed il ruolo della Regione nella valorizzazione dei cammini religiosi, Alberto D’Alessandro, Presidente Comitato Scientifico Feisct ha portato esperienze dei cammini per la ricerca della spiritualità e coinvolgimento delle comunità. Un minuto di silenzio è stato osservato per l’improvvisa scomparsa di Alberto Peruzzini, che ricordiamo con affetto.

E’ intervenuto anche l’Assessore Regionale al turismo ed alle attività produttive Stefano Ciuoffo, che ha sottolineato la potenzialità del patrimonio ecclesiale all’interno della Regione Toscana, e l’importanza di valorizzare la ricerca della spiritualità attraverso un accoglienza diffusa e genuina.toscana spirituale pdf bassa-page-0