Feisct e Fist firmano il Patto per la Via Francigena e il turismo del cammino

Firenze, 23/11/2011 – E’ stato sottoscritto questa mattina il “Patto per la Via Francigena e il turismo del cammino” dalla Federazione Italiana Settore Turismo, rappresentata dal presidente Roberto Faraotti e dalla Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici, rappresentata dalla presidente Sabrina Busato, alla presenza di Paolo Tognocchi, Consigliere  Regionale delegato dell’Associazione Europea Vie Francigene per la Regione Toscana.  Il patto, ideato all’interno dellle Veglie Francigene 2011, sancisce l’obiettivo comune la valorizzazione dell’antico tracciato nello spirito di coinvolgere ed animare i territori rendendoli partecipi della promozione turistica ed enogastronomica dello stesso. “Questa collaborazione nasce dall’esigenza di certificare la qualità nella ricettività turistico-alberghiera e nella valorizzazione dell’enogastronomia”, ha affermato Busato aprendo l’incontro – “Il patto si rivolge inoltre ad un target diverso dal classico pellegrino – ha continuato la presidente Feisct ad un turista che affronta il cammino alla ricerca di una fruizione fatta di emozioni e che vuole essere coinvolto e curato a 360°, con proposte che intersecano l’offerta sportiva, termale ed enogastronomica oltre a quella turistica e culturale”.

“Questa collaborazione nasce dall’esigenza di promuovere la qualità del nostro Paese attraverso i suoi prodotti e le sue tradizioni e la Fist vuole essere il megafono per questo tipo di iniziative”, ha affermato presidente della Fist, che vanta al suo interno oltre 40 associazioni di categoria e promuove il “Manifesto per la qualità nel settore turismo in Italia”.

“La Regione Toscana crede molto nella Via Francigena, investendo in questo tratto 12 milioni di euro per la messa in sicurezza e la segnaletica e si prepara ad accogliere un flusso di pellegrini in crescendo – ha affermato Tognocchi –  Non possiamo che essere favorevoli a iniziative che spingono il turismo e la qualità della Via Francigena, affinché essa torni ad essere il “mito” che era in passato, una strada sempre più viva, ricca di eventi e frequentata e che possa divenire sempre di più una ricchezza per il territorio”.

Il patto suggellato oggi è già riuscito a sensibilizzare altre realtà, che sulla scia della sottoscrizione tra Feisct e Fist si stanno muovendo in questo senso. E’ il caso del patto “Insieme per la Via Francigena”, che verrà illustrato e firmato durante il prossimo convegno di Venerdì 25 novembre a San Minato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Feisct e Fist firmano il Patto per la Via Francigena e il turismo del cammino

  1. Alfredo ha detto:

    Un passo importente è stato fatto, adesso bisogna camminare insieme con tutte le persone che intendono portare energie positive sulla storica Via Romea e Via Francigena dei Cammini d’Europa. Alfredo Petrone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...