Convegno: una moneta, tante identità, sabato 17 dicembre

17 Dicembre 2011 – Convegno una moneta, tante identità – presso il Consiglio della Regione Toscana, Via Cavour, 4 – Firenze Ore 16,00

Assemblea Nazionale Rete delle Antiche Zecche: la valorizzazione del patrimonio numismatico come prodotto turistico e culturale

Ore 16.00 Apertura dei lavori

• Presiede Giuliano Marchetti, Magister Monetae Fondazione Antica Zecca di Lucca e Presidente Rete delle Antiche Zecche
• Coordina Sabrina Busato, Presidente Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (Feisct)

Partecipano all’assemblea i Comuni aderenti alla Rete, gli amici, i soci ed i simpatizzanti, con l’obiettivo di proporre iniziative ed attività che coinvolgano i territori interessati.

Dalle ore 16.00 alle ore 19.00
Battitura della moneta manuale, a cura della Fondazione Antica Zecca di Lucca

Annunci

Feisct organizza a Pisa il Corso per organizzatori eventi culturali

La Federazione Itinerari Storici Culturali e Turistici in collaborazione con l’Associazione AttuttAmbiente promuove il Corso per organizzatori eventi culturali. Il corso ha lo scopo di formare figure professionali nell’ambito dell’organizzazione di eventi che riescano ad idearne e seguirne tutte le varie fasi. Ai partecipanti al corso verranno forniti gli strumenti necessari per sviluppare le competenze ad espletare il proprio ruolo soprattutto nell’organizzazione di fiere e convegni. Verranno fornite le nozioni fondamentali legate ai vari eventi culturali sottolineandone le differenze, verranno spiegate e analizzate le varie fasi necessarie all’organizzazione di un evento culturale e come curarne la comunicazione con i mass media e attraverso il web. Struttura del corso: 36 ore complessive; 12 a settimana suddivise in: 24 ore di teoria e 12 ore di laboratorio e simulazioni; le lezioni si svolgeranno il venerdì e il sabato Teoria: Aspetti generali della gestione degli eventi culturali; panorama sull’offerta culturale italiana, definizione di evento, tipologia e distinzione tra: mostra, convegno e fiera, ciclo di vita di un evento, ruolo delle politiche pubbliche e governo del team. Fase dell’ideazione e dell’attivazione di un evento: origini, premesse, motivazioni e definizione degli obiettivi di progetto; sviluppo dell’idea centrale, del sistema di offerta e del palinsesto delle attività connesse. Analisi della fattibilità tecnica, organizzativa, economica. Fase di pianificazione: programmazione degli aspetti salienti come: luogo, data, ambito e sinergie. Pianificazione delle attività, dei tempi, delle risorse. Pianificazione economico finanziaria. Gestione della comunicazione degli eventi con i mass media e attraverso il web. Pratica: Analisi di un caso concreto inerente la realizzazione di un evento già avvenuto con relativa esercitazione pratica sulle tecniche di progettazione e gestione dell’avvenimento con una valutazione delle soluzioni adottate a confronto con ciò che invece è stato realizzato. Analisi di un bando per la realizzazione di un evento che deve ancora realizzarsi promosso da un ente pubblico e ideazione del progetto con tutte le fasi preparatorie e attuative compresa la parte di comunicazione. Costo: Euro 290 + 30 (tessera associativa + assicurazione) per disoccupati e studenti. In questo caso è necessario presentare la documentazione che attesti lo stato di studente e disoccupato; Euro 350 + 30 (tessera associativa + assicurazione). Iscrizione: scadenza il 15 dicembre 2011, per coloro che effettueranno l’iscrizione entro il 1 dicembre la tessera associativa è in omaggio Per maggiori informazioni: comunicazione@attuttambiente.org, tel. 050-8055115

La Rassegna Stampa di Feisct

http://www.toscanaoggi.it/news.php?IDNews=24728&IDCategoria=1
http://www.libero-news.it/news/874467/Turismo-domani-a-Firenze-firma-del-patto-per-la-Via-Francigena.html
http://www.cittalia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=3622:il-patto-per-la-via-francigena-e-la-valorizzazione-dei-territori-&catid=3:notizie&Itemid=14
http://www.sienatv.it/web/notizie/1-cronaca/4868-qpatto-per-la-via-francigena-sottoscritto-a-firenze.html
http://iphone.travelnostop.com/newsdettaglio.php?idArticolo=91321
http://www.deapress.com/ufficio-stampa/patto-per-la-via-francigena
http://toscana-notizie.it/blog/2011/11/24/toscana-radio-news-del-24-novembre-2011-%E2%80%93-edizione-del-mattino/
http://www.lanazione.it/toscana/cronaca/2011/11/23/624667-buongiorno_toscana.shtml
http://www.intoscana.it/intoscana2/opencms/intoscana/sito-intoscana/Contenuti_intoscana/Canali/News/visualizza_asset.html?id=1123639&pagename=704617
http://www.sassarinotizie.com/24ore-articolo-62927-turismo_domani_a_firenze_firma_del_patto_per_la_via_francigena.aspx
http://www.parrocchiamadonnapellegrina.org/index.php?option=com_content&view=article&id=22893:firenze-firmato-un-patto-per-la-valorizzazione-turistica-della-via-francigena&catid=70:toscana-oggi&Itemid=83
http://aggregatore.revenews.info/turismo-domani-a-firenze-firma-del-patto-per-la-via-francigena_post10651448.html
http://notizie.tiscali.it/regioni/toscana/feeds/11/11/22/t_16_02_ADN20111122141716.html?toscana&sub=ultimora
http://robertorussolibero.jimdo.com/tuttoturismo/

Feisct e Fist firmano il Patto per la Via Francigena e il turismo del cammino

Firenze, 23/11/2011 – E’ stato sottoscritto questa mattina il “Patto per la Via Francigena e il turismo del cammino” dalla Federazione Italiana Settore Turismo, rappresentata dal presidente Roberto Faraotti e dalla Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici, rappresentata dalla presidente Sabrina Busato, alla presenza di Paolo Tognocchi, Consigliere  Regionale delegato dell’Associazione Europea Vie Francigene per la Regione Toscana.  Il patto, ideato all’interno dellle Veglie Francigene 2011, sancisce l’obiettivo comune la valorizzazione dell’antico tracciato nello spirito di coinvolgere ed animare i territori rendendoli partecipi della promozione turistica ed enogastronomica dello stesso. “Questa collaborazione nasce dall’esigenza di certificare la qualità nella ricettività turistico-alberghiera e nella valorizzazione dell’enogastronomia”, ha affermato Busato aprendo l’incontro – “Il patto si rivolge inoltre ad un target diverso dal classico pellegrino – ha continuato la presidente Feisct ad un turista che affronta il cammino alla ricerca di una fruizione fatta di emozioni e che vuole essere coinvolto e curato a 360°, con proposte che intersecano l’offerta sportiva, termale ed enogastronomica oltre a quella turistica e culturale”.

“Questa collaborazione nasce dall’esigenza di promuovere la qualità del nostro Paese attraverso i suoi prodotti e le sue tradizioni e la Fist vuole essere il megafono per questo tipo di iniziative”, ha affermato presidente della Fist, che vanta al suo interno oltre 40 associazioni di categoria e promuove il “Manifesto per la qualità nel settore turismo in Italia”.

“La Regione Toscana crede molto nella Via Francigena, investendo in questo tratto 12 milioni di euro per la messa in sicurezza e la segnaletica e si prepara ad accogliere un flusso di pellegrini in crescendo – ha affermato Tognocchi –  Non possiamo che essere favorevoli a iniziative che spingono il turismo e la qualità della Via Francigena, affinché essa torni ad essere il “mito” che era in passato, una strada sempre più viva, ricca di eventi e frequentata e che possa divenire sempre di più una ricchezza per il territorio”.

Il patto suggellato oggi è già riuscito a sensibilizzare altre realtà, che sulla scia della sottoscrizione tra Feisct e Fist si stanno muovendo in questo senso. E’ il caso del patto “Insieme per la Via Francigena”, che verrà illustrato e firmato durante il prossimo convegno di Venerdì 25 novembre a San Minato.

Domani presso il Consiglio della Regione Toscana la Firma del Patto per la Via Francigena tra Feisct e Fist

Domani, Mercoledì 23 novembre, alle ore 11.30, Saletta stampa I. Montanelli
Presso il Consiglio della Regione Toscana, Via Cavour 4 ci sarà la “Firma del Patto per la Via Francigena”

La Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (FEISCT) e la Federazione Italiana Settore Turismo (FIST) si incontrano domani presso il Consiglio della Regione Toscana per sottoscrivere “Il Patto per la Via Francigena”, obiettivo comune la valorizzazione di un antico tracciato nello spirito di coinvolgere ed animare i territori rendendoli partecipi della promozione turistica ed enogastronomica. Il Patto sarà uno strumento agile ed efficace per il coinvolgimento dei vari attori locali, dalle istituzioni fino alle parti sociali, un elemento di coesione sociale che potrà diventare occasione di radicare interventi lungo tutto il tratto Francigeno italiano. Il Patto sancirà la sinergia tra due Federazioni che svolgono attività integrate nell’ottimizzazione della qualità della ricettività e nella promozione dell’offerta culturale italiana.

Saranno presenti:

Paolo Tognocchi, consigliere regionale e delegato Associazione Europea Vie Francigene (AEVF) per la Regione Toscana
Sabrina Busato, Presidente Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici
Roberto Faraotti, Presidente Federazione Italiana Settore Turismo