Una legge per la storia: una proposta per dare espressione ai gruppi storici

Si è svolta questa mattina nella Sala Convegni della Stazione Leopolda di Pisa la presentazione della proposta di legge regionale “Valorizzazione delle associazioni e delle manifestazioni di rievocazione e ricostruzione storica e delle tradizioni popolari locali della Toscana”, alla presenza di Ermete Realacci, Parlamentare Pd, Marco Filippeschi, Sindaco di Pisa, Ivan Ferrucci, Consigliere regionale Pd, Nicola Danti, Consigliere regionale Pd, Presidente
Commissione Cultura, e di molti gruppi storici e associazioni di rievocazione storica locali.
La presentazione della proposta di legge è stato un momento importante di discussione con le realtà che operano nel territorio toscano, presenti per dare voce anche alle piccole realtà che da anni lavorano in questi settori.
“Quella proposta è una legge che vuole dare una definizione al Coordinamento regionale per i gruppi e le rievocazioni storiche – ha aperto il dibattito Ivan Ferrucci – Un modo per dare un riconoscimento effettivo e un’organizzazione all’attività di moltissime persone che si impegnano in questo ambito”. Tante le associazioni e i gruppi che sono presenti a Pisa, come ha sottolineato il sindaco Filippeschi, parlando delle rievocazioni e delle manifestazioni storiche in quanto oggetto di attenzione di un pubblico sempre più vasto, uno spessore culturale che non deve essere sottovalutato e che deve anzi essere rinvigorito anche da attività di marketing e comunicazione specifica. “Importante per la legge è dare un taglio che aiuti la modernizzazione e renda contemporanee le manifestazioni – ha concluso il sindaco di Pisa – Questa deve essere la nostra sfida affinchè manifestazioni rievocazioni abbiano un impatto forte anche sul turismo e di conseguenza all’economia del territorio, riuscendo ad attivare anche sponsor”.
La proposta di legge ha avuto una risposta forte da parte di gruppi e associazioni che fin da subito sono stati convocati dalla Commissione cultura del Consiglio della Regione Toscana. “Oltre 130 rappresentanti di gruppi storici toscani erano presenti alla consultazione in Commissione dimostrando una grande unità di intenti, segno che tutti vogliono chiarezza nel settore ”, ha affermato Nicola Danti, presidente Commissione Cultura Consiglio della Regione Toscana.
Ermete Realacci, parlamentare Pd, ha fatto un quadro della situazione nazionale commentando la proposta di legge presentata alla Camera “Per valorizzare questo patrimonio della nostra tradizione e della nostra cultura nasce il progetto di legge sulle “Disposizioni per la promozione, il sostegno e la valorizzazione delle manifestazioni dei cortei in costume, delle rievocazioni e dei giochi storici”, in completa linea con la proposta di legge che oggi discutiamo”. La Regione Toscana, con la realizzazione della legge che regolarizzerebbe un albo dei gruppi e delle associazioni che si occupano di rievocazioni e manifestazioni storiche, sarebbe la prima regione ha lavorare in questo senso. “Proprio la Toscana con Pisa potrebbe essere la sede dove svolgere gli Stati generali delle manifestazioni storiche, rievocazioni storiche e giochi storici, un’idea per un appuntamento che potrebbe spianare la strada alla legge nazionale”, conclude Realacci.

Annunci

Causa danni dovuti al maltempo non si terrà il Convegno “Le opportunità della Via Francigena in una programmazione integrata fra Imprese, Enti ed Istituzioni del territorio”,

Causa danni dovuti al maltempo non si terrà il Convegno “Le opportunità della Via Francigena in una programmazione integrata fra Imprese, Enti ed Istituzioni del territorio”, previsto per sabato 29 ottobre a Licciana Nardi. Il convegno è spostato a data da destinarsi.

Feisct al sabato 29 ottobre presente al Convegno “Le opportunità dlla Via Francigena in una programmazione integrata fra Imprese, Enti ed Istituzioni del territorio”

La Federazione Europea Itinerari Storici Culturali Turistici con la presidente Sabrina Busato parteciperà Sabato 29 ottobre alle ore 9 presso il Castello Malaspina di Terrarossa – Licciana Nardi (Ms) al Convegno “Le opportunità della Via Francigena in una programmazione integrata fra Imprese, Enti ed Istituzioni del territorio”, organizzato da Consiglio Regionale Seconda Commissione “Agricoltura e sviluppo rurale”, Associazione Europea Via Francigena, Gal Consorzio Lunigiana.

IL PROGRAMMA:

ore 9.00 Saluti

Albino Fontana, Sindaco del Comune di Licciana Nardi

Interventi:

L’IMPORTANZA DEI PROGETTI INTEGRATI DI AREA

Agostino Nino Folegnani, Presidente GAL Garfagnana

L’ATTIVITA’ DEL GEIE NELLA VALORIZZAZIONE DELLA VIA FRANCIGENA

Alessandro Cardinali Presidente GEIE

I PROGETTI SULLA VIA FRANCIGENA

Giovanni Pattoneri, Segreterio Generale del GEIE

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “VIA FRANCIGENA”

Fabrizio Ardito, autore del libro

IL POSSIBILE RUOLO DEI BENI ECCLESIASTICI IN UN PROGETTO DI AREA

S.E. Rev.ma Mons. Giovanni Santucci

L’IMPORTANZA DELLE IMPRESE IN UN PROCESSO DI POTENZIAMENTO DEL TERRITORIO LEGATO ALLA VIA FRANCIGENA

Paolo Tognocchi, Consigliere della Regione Toscana e membro dell’Ufficio di Presidenza dell’Associazione Europea Via Francigena

Apertura discussione

Conclusione lavori

Loris Rossetti, Presidente II Commissione del Consiglio regionale della Toscana

Sabrina Busato FEISCT (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici)

UNA LEGGE PER LA STORIA – Presentazione Legge Regionale Toscana

Presentazione della proposta di legge regionale “Valorizzazione
delle associazioni e delle manifestazioni di rievocazione e ricostruzione
storica e delle tradizioni popolari locali della Toscana”.

Venerdì 28 ottobre 2011 ore 12

Iniziativa organizzata dal gruppo
Consiliare Partito Democratico Regione Toscana

Saletta Convegni Stazione Leopolda, Piazza Guerrazzi, Pisa

Saluto di

MARCO FILIPPESCHI – Sindaco di Pisa

Interventi di

IVAN FERRUCCI – Consigliere regionale Pd

NICOLA DANTI – Consigliere regionale Pd, Presidente
Commissione Cultura

ERMETE REALACCI – Parlamentare Pd

Segreteria organizzativa:

Tel. 055-2387727 – email: a.cheli@consiglio.regione.toscana.it
a.bonaccorsi@consiglio.regione.toscana.it

La Rete delle Antiche Zecche e Feisct domani a Vicenza Numismatica

La Rete delle Antiche Zecche, nata da un’idea della Fondazione Antica Zecca di Lucca con il supporto organizzativo dell’Associazione Attuttambiente e la collaborazione di Feisct (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici), partecipa a Vicenza Numismatica, XX Salone della Numismatica, della Medaglistica e della Carta Moneta, in programma dal 14 al 15 ottobre 2011. Il centro storico di Vicenza e il Palazzo Barbaran da Porto dal 14 al 26 ottobre saranno il palcoscenico di un viaggio virtuale tra i Comuni delle Antiche Zecche d’Italia all’insegna della divulgazione, della ricerca, della valorizzazione, dei patrimoni locali e storici, del turismo numismatico e della memoria.
L’Italia è l’unica Nazione al Mondo che può vantare oltre 300 antiche zecche: un’eccellenza del nostro Paese che grazie alla nascita della Rete delle Antiche Zecche d’Italia potrà essere promossa e comunicata.
A presentare la Rete delle Antiche Zecche alle 15.30 Vicenza saranno Andrea Cheli, coordinatore della Rete, che illustrerà quali siano gli obiettivi e le sinergie della rete, Sabrina Busato, presidente Feisct, Giuliano Marchetti, magister della Antica Zecca di Lucca, e una rappresentanza dei 40 Comuni aderenti alla Rete. Numerosa, infatti, la presenza dei Sindaci e Assessori dei Comuni che hanno aderito alla Rete ed hanno consentito l’allestimento presso il Palazzo Barbaran “dell’itinerario” della rete delle zecche con le monete o altri elementi di rappresentanza del loro territorio.
“L’inserimento all’interno di Vicenza Numismatica della Rete delle Antiche Zecche è un momento ed una finestra importante – conferma Cheli – che consente di far conoscere e divulgare un progetto in itinere ormai da più di un anno, che sta raccogliendo numerose adesioni e suscita interesse nel mondo numismatico”. “La Rete delle Antiche Zecche – continua il Coordinatore – diventa occasione per promuovere realtà spesso sconosciute e per far conoscere la storia e l’identità di un territorio attraverso le monete”.

Il programma della giornata inaugurale
Venerdì 14 Ottobre 2011

Ore 10.00, Palazzo Chiericati
Cerimonia inaugurale di Vicenza Numismatica 2011
Ore 14.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione del libro “Prove progetti e rarità numismatiche della monetazione italiana (1713-2002)”
A cura di Domenico Luppino, edito da Eupremio Montenegro
Ore 15.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione de “La rete delle Antiche Zecche”
A cura de “La rete Antiche Zecche” e Fondazione Antica Zecca di Lucca
Ore 16.15 Palazzo Barbaran Da Porto
Presentazione del libro “Le Zecche fino all’Unità d’Italia”
A cura della Dott.ssa Lucia Travaini; edito da I.P.Z.S.
Ore 17,30 Gallerie di Palazzo Leoni Montanari
Conferenza nell’ambito della stagione musicale Panorama Italiano. “150 anni dell’Unità di Italia
Il Veneto musicale (1860-1910) attraverso i suoi protagonisti” a cura di Oreste Palmiero, musicologo
ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
info e prenotazioni: 800.578875 http://www.palazzomontanari.com

Ore 17.30 Palazzo Barbaran Da Porto
Cerimonia di Consegna dei Premi Internazionali di Vicenza Numismatica 2011